NOTIZIE > lettere_direttore

Straordinaria emozioni

di Enzo Fortunato
Straordinaria emozioni

Buonasera padre Enzo, volevo solo ringraziarla per le straordinarie emozioni che sto provando nel leggere il suo “Vado da Francesco”. Sono una mamma di due bimbe e io e mio marito Francesco siamo da sempre molto legati alla figura di san Francesco d’Assisi. Siamo due capi scout ed è proprio lo scoutismo che ci ha uniti. Noi sappiamo che Francesco ci ha messo il suo zampino :-). Abbiamo in programma di venire con le nostre bambine, Sara e Agnese, ad Assisi per visitare insieme a loro i luoghi di Francesco. Non vediamo l’ora. Buon lavoro e che Dio vi benedica sempre.
Giusy (SR)

Carissima Giusy,
grazie per le parole che mi rivolgi. Sono contento che il libro abbia suscitato dentro di te buone e sane emozioni. L’emozione è un termine che ha origine dal latino “emovere”, cioè “muovere da, allontanare”, cioè che ci muove, che ci conduce verso l’altro. A volte nel nostro cuore si provano emozioni contrastanti, da una parte quelle legate all’egoismo, dall’altra quelle legate alla sfera dell’altruismo. Pur con tutti i nostri limiti, è la seconda strada quella da percorrere, quella strada che ci conduce verso l’altro. Per te, per Francesco, Sara e Agnese, la nostra preghiera sulla Tomba. Buon cammino.
Un caro saluto di pace e bene


Enzo Fortunato
Direttore della Rivista

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits