NOTIZIE > lettere_direttore

SONO DETENUTA, E' STATO UN DURO COLPO

di Redazione online
SONO DETENUTA, E' STATO UN DURO COLPO

Ciao a tutti, sono Sharon e ho 29 anni. Sono detenuta e vi scrivo dopo aver letto il vostro giornale che mi piace molto. Credo in Dio e prego tutti i giorni. Questa carcerazione è stata un duro colpo, ma mi ha aiutato a capire cosa voglio dalla vita, una famiglia tutta mia, una di quelle famiglie dove si fanno i cenoni di Natale... Ho tanti bei progetti per il futuro. Vi porto nel cuore e prego anche per voi ogni giorno. Sharon (TS)


Cara Sharon,

la tua è una bella testimonianza di colei che sotto il duro colpo della vita e dei propri errori ha compreso che si può ricominciare. Ma non è un ricominciare vuoto, che vuole cancellare il passato ma deve essere un ricominciare sentito e ispirato da Dio dove si deve far tesoro dell'esperienza passata, anche se negativa.

Molte volte alle tante persone che ci scrivono dal carcere propongo l'episodio di Francesco carcerato (rivista numero 10). Attraverso il carcere, nel Santo, si sono infranti i sogni labili dell'egoismo e della superbia e si è aperta la strada del sogno di Dio sulla propria vita. Allo stesso modo, dietro quel tuo desiderio di vivere il Cenone di Natale con i tuoi cari leggo il desiderio di stare l'uno accanto all'altro, di tornare vicina alla tua famiglia e di costruire come tu dici dei bei progetti per il futuro. Portaci nella cella del tuo cuore e affida alla speranza e al Signore il tuo cammino.

 

Un caro saluto di pace


Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits