NOTIZIE > lettere_direttore

SE MIO PADRE POTESSE STARE ACCANTO MIA MADRE

SE MIO PADRE POTESSE STARE ACCANTO MIA MADRE
Credit Foto - ANSA/ MAURIZIO DEGL INNOCENTI

Caro Enzo,

il direttore dei servizi funebri del cimitero di Roma mi ha comunicato che se non ritiro la cassetta con le ossa di mio padre verranno messe nella fossa comune. Vorrei tanto portarle vicino a quelle di mia madre, ma non ho i soldi per poterlo fare. Scrivo poesie e mi piacerebbe collaborare con la vostra bella rivista per poter pagare questo trasferimento. Non chiedo doni, ma la possibilità di potermi guadagnare i soldi  di cui necessito.

Spero tu possa leggere questo mio appello. Gesù ti doni ogni bene. Ricordami al Santo Francesco.

Marco (ROMA)


Ciao Marco, i familiari sono la cosa più cara che abbiamo al mondo e desiderare di farli riposare vicino è una bellissima cosa. Ho girato la tua richiesta alla nostra Caritas che spero possa aiutarti a esaudire il tuo desiderio e ricordati che come hai scritto tu: "il volto della misericordia è sempre giovane (Papa Francesco)".

Grazie mille e inviaci le tue poesie ci fa molto piacere

Un caro saluto di pace e bene



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits