NOTIZIE > lettere_direttore

MIO PADRE, UN GIGLIO ROSSO S'AMORE

di Enzo Fortunato
MIO PADRE, UN GIGLIO ROSSO S'AMORE

Caro san Francesco, ti offro le mie preghiere per l’anima benedetta del mio papà che ci ha lasciati lo scorso 13 ottobre. Il mio dolce papà durante l’ultimo periodo della sua malattia era diventato un po’ come un bambino da coccolare. Era come il giglio bianco per la purezza del suo cuore, il giglio giallo per l’amore profuso verso la sua famiglia, il giglio arancione per la dedizione al sacrifi cio per il nostro bene e il giglio rosa per la sua umiltà. Caro san Francesco, ho bisogno del tuo sostegno.
Aurora (CZ)


Cara Aurora, san Francesco è già lì accanto a te e ti sta sostenendo. Signifi cative e bellissime le parole con le quali tu descrivi la fi gura di tuo babbo che, son certo, in questo momento ti sta guardando e ti sta dicendo di non scoraggiarti e di andare avanti. Ti assicuro la nostra preghiera sulla Tomba del Santo.
Un caro saluto di pace e bene


Enzo Fortunato
Direttore della Rivista

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits