NOTIZIE > lettere_direttore

LE VOSTRE PREGHIERE, LA VOSTRA UMANITà

di Enzo Fortunato
LE VOSTRE PREGHIERE, LA VOSTRA UMANITà

Buongiorno frati francescani! Dio vi benedica per le opere e i sacrifici che fate! Vi chiedo per favore tante preghiere per la guarigione di mio marito Michele, ammalato da vent’anni di diabete. Sono sicura che con le vostre preghiere e la vostra umanità potrete aiutarlo. Con affetto, Inna (SA)

Cara Inna, hai usato il termine “sacrificio”, dal latino ‘sacrum facere’, rendere sacro. Ci aiutino allora tutti i sacrifici che facciamo a rendere sacro quello che viviamo e che ci circonda. Ti assicuro la nostra preghiera, possa la nostra vicinanza farti sentire il calore che san Francesco aveva per gli ammalati, “dimostrava una grande compassione per gli infermi e una tenera sollecitudine per le loro necessità. [...] Faceva proprie le loro sofferenze e li consolava con parole di compassione, quando non poteva recare loro soccorso”.
Un caro saluto di pace e bene


Enzo Fortunato
Direttore della Rivista

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits