NOTIZIE > lettere_direttore

LA BALBUZIA NON SIA UN LIMITE

LA BALBUZIA NON SIA UN LIMITE

Caro Padre Enzo,

sono Maria della provincia di Catanzaro, spero che Gesù e la Madonna le diano salute. Fate cose meravigliose per il prossimo e vorrei tanto farle anche io, ma non posso con questa misera pensione. Invio questa lettera per raccontarle della mia vita. Ho 74 anni e sono balbuziente dalla nascita. Ho 4 figli e per fortuna loro parlano bene. Quando vado a confessarmi il frate mi dice che sono nervosa non capendo la mia balbuzie. Ti chiedo in nome di Gesù: se non mi confesso cosa succede? Sono molto cattolica vado sempre in Chiesa e prego sempre per i giovani. Grazie tanto per la rivista San Francesco, ti vedo sempre ogni sabato in tv su Rai Uno

Grazie tanto un saluto forte

Maria 


 

 

Cara Maria,

la tua balbuzie non deve essere un limite per la tua vita. La confessione è uno dei momenti più importanti per un cristiano. Ti consiglio di raccontare al frate il tuo problema e sono sicuro che saprà capirti e accoglierti con benevolenza e fraternità francescana. Si sempre allegra e non abbatterti se ci saranno momenti duri e difficili sono certo che li saprai affrontare grazie alla saggezza “accumulata” dalla tua esperienza.

 

Pregherò per la vostra famiglia

 

Un caro saluto di pace e bene



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits