NOTIZIE > lettere_direttore

DISOCCUPATI A 50 ANNI

DISOCCUPATI A 50 ANNI

Caro Padre Enzo,

la mia preghiera, che affido alla Tomba di San Francesco, è per le persone di 50 anni che hanno perso il lavoro e che la società non considera più. Sento tanta disperazione, perché a differenza dei giovani che non hanno lavoro e possono contare sull'aiuto dei genitori, questi non hanno spesso un aiuto e per la loro età non sono propensi a chiederlo per conservare un briciolo di dignità umana, ma anche di padri di famiglia e figli di ormai anziani genitori. Mi addolora molto, prego ogni giorno il Signore, in particolare per una persona a me molto cara in questa tristissima situazione che porta a conseguenze pesanti. Credo nella grande misericordia del Signore. 

Grazie e un caro saluto

Arianna




Ciao Arianna,

la crisi economica che sta colpendo le famiglie di tanti italiani e non solo mette a dura prova l’uomo. A 50 anni è difficile accettare la disoccupazione. E’ umiliante. Gli ultimi dati sull’occupazione sembrano incoraggianti. Speriamo che la crisi non ha risparmiato niente e nessuno per l’insensatezza e la speculazione di uomini senza scrupoli sia alle nostre spalle. E un nuovo giorno possa nascere per tutti. Ritornano le parole di san Francesco: voglio lavorare e voglio che tutti lavorino. Preghiamo per la situazione che ci hai presentato affinché si possa risolvere nel miglior modo possibile.

Un caro saluto di pace e bene



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits