NOTIZIE > francescanesimo

SCOPRI CHE COS'E' LA LAMPADA DI SAN FRANCESCO

di Redazione online

Tutte le religioni esprimono simbolicamente – nella mitologia, nel culto e nell’iconografia – l’idea della luce quale simbolo di presenza e benedizione divina.

Il suo significato è testimoniato dall’uso rituale di lampade o candele nei templi, sugli altari, nelle tombe o vicino ad esse, davanti alle immagini sacre, nelle processioni e dall’accessione di fuochi in occasioni speciali. La luce rappresenta la saggezza, poiché è per mezzo di essa che le cose sono visibili.

San Francesco all’inizio della vocazione, inginocchiato davanti al crocifisso chiede a Cristo luce del mondo: “Altissimo, glorioso Dio, illumina le tenebre de lo core mio”.

La Luce, dunque, vera va cercata, desiderata.

Oggi, purtroppo, ancora troppe luci artefatte “oscurano” il cammino dell’uomo: guerre, persecuzioni, schiavitù, violenze domestiche. La salvezza consiste nell’abbandonare le tenebre per ricongiungersi al principio della luce.

Le lampade accese nelle celebrazioni di Assisi esprimono il desiderio profondo dell’uomo affinché il mondo esca dall’oscurità della violenza e diventi luce. Il mondo ha bisogno di Luce. Si deve quasi identificare con essa. Non a caso la parola “mondo” in lingua romena si dice “lume” e conosciamo bene il suo significato in latino: luce.

La lampada "Luce di San Francesco" è il nome di questa opera, che cerca di restituire l’essenzialità del messaggio francescano, attraverso la scelta degli elementi costitutivi. Il vetro dell’ampolla simboleggia la purezza e la limpidezza. L'olio significa medicazione: molte sono le ferite che le guerre e i massacri aprono nel corpo della società. L'olio significa desiderio di rinascita sociale, politica ed evangelica che in varie forme emerge dal cuore di tutti.

UN DONO FRANCESCANO

La lampada è stata donata negli anni alle tante personalità politiche, culturali e della società civile che si sono recate pellegrine alla tomba di San Francesco oltre che essere stata riaccesa da tutti i Pontefici che sono stati in visita alla Basilica del Santo.

Lech Walesa – 18 gennaio 1981

Dalai Lama – 26 ottobre 1986

Giovanni Paolo II – 26 ottobre 1986

Madre Teresa di Calcutta – 26 ottobre 1986

Yasser Arafat – 6 aprile 1990

Betty Williams – 24 settembre 1995

Carlos Felipe Ximenes Belo – 15 giugno 1997

Mikhail Gorbaciov – 15 marzo 2008

Ingrid Betancourt – 26 gennaio 2009

Mohamed ElBaradei – 17 novembre 2009

Benedetto XVI – 27 ottobre 2011

Simon Peres – 1 maggio 2013

Abu Mazen – 10 giugno 2014

Papa Francesco – 8 dicembre  2015

Juan Manuel Santos – 17 dicembre 2016

Angela Merkel – 12 maggio 2018



Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits