NOTIZIE > francescanesimo

Dall'isola di Lipari a tutto il mondo: il 'miracolo' delle Suore Francescane dell'Immacolata

Nacquero nella piccola isola delle Eolie per opera di Madre Florenzia Profilio. Di cui si ricordano i 62 anni dal transito

di Gelsomino Del Guercio
Dall'isola di Lipari a tutto il mondo: il 'miracolo' delle Suore Francescane dell'Immacolata
Credit Foto - www.cuoreimmacolato.com

Si è appena concluso sull'isola di Lipari in Sicilia, un triduo per ricordare di una probabile beata francescana. Stiamo parlando di Madre Florenzia Profilio, di cui - attraverso un triduo nei giorni 18, 19 e 20 febbraio - se ne è ricordato il 62° anniversario del transito.

L'auspicio tra le Suore Francescane dell'Immacolata di cui Madre Florenzia è stata fondatrice, è che nel 2018 ci sia un'accelerazione del processo di canonizzazione che consacrerebbe la religiosa verso gli altari.

La Santa Sede, il 20 dicembre 1985 concesse il nulla osta per l’inizio del processo diocesano in vista della causa di beatificazione, esami e processi che adesso continuano presso la competente Congregazione Vaticana.



TERZIARIA A NEW YORK

Madre Florenzia nacque a Lipari nel 1873, ma la famiglia emigrò nel marzo 1896, stabilendosi a New York. A 25 anni, il 22 gennaio 1898, ottenne di poter far parte della Congregazione delle Suore Terziarie Francescane di Allegany, nello Stato di New York; il 14 luglio 1899, ricevette l’abito francescano e cambiò il nome di battesimo di Giovanna in Florenzia.



IL "GANCIO" DEL VESCOVO

Nel 1904 la famiglia rientrò in Italia per le condizioni di salute cagionevoli di sua madre. Quest'ultima chiese al vescovo di Lipari, mons. Francesco Maria Raiti di far rientrare la figlia per fondare una nuova comunità religiosa a Lipari. Suor Florenzia riuscì a ri-trasferirsi a Lipari l'anno successivo, nel 1905.



ACCANTO A POVERI E ORFANI

Con la tempra forte e generosa, acquisita dalle radici del popolo delle Isole Eolie, suor Florenzia si mise al lavoro per sollevare le sorti degli orfani, degli anziani, delle famiglie, che vivevano una vita disagiata per le particolari circostanze del luogo, isolato dal mondo e privo di risorse economiche (il turismo arriverà decenni più tardi).



LA NUOVA CONGREGAZIONI

Con l’arrivo delle prime postulanti, si aprì la prima Casa del nuovo Istituto il 30 ottobre 1905, e il successivo 1° novembre, come spiega santiebeati.it, mons. Raiti emanava il decreto di approvazione della Congregazione delle “Suore Francescane dell’Immacolata Concezione di Lipari”, approvandone le Costituzioni. Il 3 dicembre 1905, suor Florenzia Profilio emise i voti temporanei nelle mani del vescovo e il 2 agosto 1906 emetteva la professione perpetua ed era nominata fondatrice e prima Superiora Generale del nuovo Istituto, conservando tale ufficio fino al giorno della sua morte.



IMMACOLATA CONCEZIONE E SPIRITUALITA' FRANCESCANA

La nuova Famiglia religiosa, che madre Florenzia pose sotto l’insegna dell’Immacolata Concezione, seguendo la spiritualità francescana, sviluppatosi dapprima nell’ambito della diocesi di Lipari, si estese successivamente in Sicilia, in Italia e all’Estero.



Gelsomino Del Guercio

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits