NOTIZIE > fede

Quando aiutare i poveri è una vocazione: l'esperienza della mensa dei Cappuccini di Tortona

Migranti e cittadini insieme mangiano insieme ai tavoli del convento

di Gelsomino Del Guercio
Quando aiutare i poveri è una vocazione: l'esperienza della mensa dei Cappuccini di Tortona
Credit Foto - Vita.it - Archivio

La bellezza di aiutare ogni giorno i poveri. Alla mensa del convento dei frati Cappuccini di Tortona, in provincia di Alessandria, vengono quotidianamente distribuiti circa 20 pasti (da lunedì a sabato); nel 2016 sono stati oltre 2.200.

TRENTA VOLONTARI
Sono circa trenta i volontari della Casa d’accoglienza e dello stesso convento che dalle ore 12 alle 12.30, distribuiscono gratuitamente un pasto caldo e abbondante, composto da primo, secondo, contorno, frutta e dessert (quando possibile).

BANCO ALIMENTARE
Gli alimenti utilizzati per cucinare i pasti, come spiega Panorama Tortona, provengono dal Banco alimentare, ma anche da attività commerciali che consegnano prodotti pronti e invenduti, a fine giornata. Poche, ma comunque importanti anche le donazioni in denaro.

EXTRACOMUNITARI E CITTADINI ITALIANI
Tranne la domenica, il convento di via San Francesco d’Assisi offre riparo, ristoro e calore umano. Il lavoro che Frate Roberto e gli altri frati francescani svolgono, evidenzia Radio Pnr, è molto impegnativo sia in termini organizzativi che economici ed è possibile grazie all’aiuto di volontari che condividono un servizio che oggi è in continua espansione Poiché la crisi sta aumentando le sacche di povertà e le persone che frequentano la mensa in cerca di un pasto caldo sono sia cittadini extracomunitari alle prese con i soliti disagi, sia italiani che attraversano un momento di grave difficoltà economiche per vari motivi o semplicemente perché hanno perso il posto di lavoro e non sanno come coprire le spese per l’affitto, il riscaldamento ed il mantenimento di una vita dignitosa.

I FRATI E LE EMERGENZE
Usufruire della mensa permette a queste persone di tirare avanti ed i frati gestiscono anche vere e proprie emergenze portando il pane a diverse famiglie sia di migranti che di italiani e ultimamente anche al campo nomadi.


Gelsomino Del Guercio

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits