NOTIZIE > fede

Luoghi dello spirito: il santuario antoniano di Camposampiero (PD)

Luoghi dello spirito: il santuario antoniano di Camposampiero (PD)
Credit Foto - santuariantoniani.it

“Informazioni in breve: La casa di spiritualità è animata dalla co­munità francescana dei frati minori conventuali e dalle suore france­scane elisabettine. Nel corso dell’anno propone momenti di preghie­ra, di esperienza di vita secondo la spiritualità francescana, esercizi spirituali e corsi di formazione individuali o per gruppi organizzati. Nell’ambito del progetto Oasi Famiglia sono previsti percorsi dedicati alla coppia e alla famiglia, gestiti dalla coppia ideatrice del progetto e da un’équipe che offrono uno sguardo derivante dalla psicologia e dalla Bibbia”.



I Santuari antoniani sono un luogo carico di storia e di spiritualità. Qui sant’Antonio dimo­rò nell’ultimo mese di vita ed ebbe la visione di Gesù bambino. A Camposampiero sorgono il santuario della Visione, il santuario del Noce, il convento dei frati, il monastero delle clarisse e il centro di spiritualità.

Il luogo è aperto a gruppi, a singoli e a fa­miglie che desiderano approfondire la propria fede.



In particolare, nell’ambito del progetto Oasi Famiglia, grazie alla presenza di una famiglia con figli, si è delineata un’ulteriore forma di acco­glienza: come un centro di ascolto per coppie e per famiglie. «Assieme a mia moglie Chiara e ai nostri due figli, rispettivamente di 6 e di 8 anni, abitiamo presso i santuari antoniani di Camposampiero», spiega Edoardo Vian. «Siamo venuti ad abitare qui per una vocazione dentro la nostra vocazione, per rispondere a una chiamata speci­fica di servizio nei confronti di altre famiglie e di altre coppie. Il progetto è prevalentemente un centro di ascolto per nuclei in difficoltà, ma ab­biamo la possibilità di ospitare coppie oppure fa­miglie provenienti da tutta Italia a cui vogliamo offrire l’opportunità di trascorrere alcuni giorni per ristorarsi e per rigenerarsi nelle relazioni, in particolare in quella tra marito e moglie».



Questi fine settimana «formato famiglia» sono caratterizzati da tempi di preghiera liberi e strutturati, dalla possibilità della confessione, da attività di coppia dedicate ad aspetti specifici della relazione coniugale, da colloqui con la cop­pia guida oppure con altre coppie dell’équipe dell’Oasi Famiglia.

Durante il soggiorno è inoltre possibile in­contrare le suore clarisse. Sono previsti anche momenti di svago e c’è la possibilità di lasciare i figli più piccoli con la famiglia responsabile di questo progetto, per far sì che gli sposi possano ritagliarsi spazi esclusivi di confronto e di pre­ghiera.



La scheda è tratta dal volume di Barbara Garavaglia, Luoghi dello spirito. Guida pratica ai centri di spiritualità per famiglie. Introduzione di Luciano Moia, Collana «Lapislazzuli», EDB, Bologna 2017, pp. 72, € 9,50. 9788810559000 (Settimana News.it)



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits