NOTIZIE > fede

Luoghi dello spirito: il santuario antoniano di Camposampiero (PD)

Luoghi dello spirito: il santuario antoniano di Camposampiero (PD)
Credit Foto - santuariantoniani.it

“Informazioni in breve: La casa di spiritualità è animata dalla co­munità francescana dei frati minori conventuali e dalle suore france­scane elisabettine. Nel corso dell’anno propone momenti di preghie­ra, di esperienza di vita secondo la spiritualità francescana, esercizi spirituali e corsi di formazione individuali o per gruppi organizzati. Nell’ambito del progetto Oasi Famiglia sono previsti percorsi dedicati alla coppia e alla famiglia, gestiti dalla coppia ideatrice del progetto e da un’équipe che offrono uno sguardo derivante dalla psicologia e dalla Bibbia”.



I Santuari antoniani sono un luogo carico di storia e di spiritualità. Qui sant’Antonio dimo­rò nell’ultimo mese di vita ed ebbe la visione di Gesù bambino. A Camposampiero sorgono il santuario della Visione, il santuario del Noce, il convento dei frati, il monastero delle clarisse e il centro di spiritualità.

Il luogo è aperto a gruppi, a singoli e a fa­miglie che desiderano approfondire la propria fede.



In particolare, nell’ambito del progetto Oasi Famiglia, grazie alla presenza di una famiglia con figli, si è delineata un’ulteriore forma di acco­glienza: come un centro di ascolto per coppie e per famiglie. «Assieme a mia moglie Chiara e ai nostri due figli, rispettivamente di 6 e di 8 anni, abitiamo presso i santuari antoniani di Camposampiero», spiega Edoardo Vian. «Siamo venuti ad abitare qui per una vocazione dentro la nostra vocazione, per rispondere a una chiamata speci­fica di servizio nei confronti di altre famiglie e di altre coppie. Il progetto è prevalentemente un centro di ascolto per nuclei in difficoltà, ma ab­biamo la possibilità di ospitare coppie oppure fa­miglie provenienti da tutta Italia a cui vogliamo offrire l’opportunità di trascorrere alcuni giorni per ristorarsi e per rigenerarsi nelle relazioni, in particolare in quella tra marito e moglie».



Questi fine settimana «formato famiglia» sono caratterizzati da tempi di preghiera liberi e strutturati, dalla possibilità della confessione, da attività di coppia dedicate ad aspetti specifici della relazione coniugale, da colloqui con la cop­pia guida oppure con altre coppie dell’équipe dell’Oasi Famiglia.

Durante il soggiorno è inoltre possibile in­contrare le suore clarisse. Sono previsti anche momenti di svago e c’è la possibilità di lasciare i figli più piccoli con la famiglia responsabile di questo progetto, per far sì che gli sposi possano ritagliarsi spazi esclusivi di confronto e di pre­ghiera.



La scheda è tratta dal volume di Barbara Garavaglia, Luoghi dello spirito. Guida pratica ai centri di spiritualità per famiglie. Introduzione di Luciano Moia, Collana «Lapislazzuli», EDB, Bologna 2017, pp. 72, € 9,50. 9788810559000 (Settimana News.it)



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Articoli simili
WEB CAM
la cripta
di San Francesco
Abbonati ONLINE
Rivista
San Francesco
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits