NOTIZIE > eventi

Festa di San Francesco: è di interesse cittadino

Nell'ultimo Consiglio comunale: L'appuntamento per tornare a popolare il Convento è già per la prossima festa

di Redazione online
Festa di San Francesco: è di interesse cittadino

La Festa di San Francesco ormai da anni accompagna la città di Albano, che ha voluto rendere omaggio a questo appuntamento rendendolo di interesse cittadino nell'ultimo Consiglio comunale. Una Festa che ormai è imprescindibile dalla figura di Padre Mario, unico frate a "guardia" del Convento dei Cappuccini, che con il suo arrivo, nel lontano 1966, ha reso la Festa di San Francesco un appuntamento immancabile. «San Franceso è una festa di famiglia afferma con orgoglio Padre Mario -. Sono contento di questo riconoscimento, quindi, per i cittadini di Albano che la vivono sempre con grande trasporto e voglia di fare. Io sono innamorato di questa città, dei suoi monumenti e beni archeologici: i Cisternoni, l'Anfiteatro, la Chiesa della Rotonda e le bellezze che abbiamo dentro il Convento dei Cappuccini, tra cui il presepe del Bernini, sono valori che vanno rivalutati in un percorso turistico strutturato. In questo, il riconoscimento della Festa può dare una mano». Ogni anno, oltretutto, durante la Festa di San Francesco Padre Mario raccoglie fondi per le associazioni di volontariato. E dalla prossima primavera si organizzeranno tour della città che termineranno proprio all'interno del Convento per un pranzo frugale tra il verde e l'arte.

Padre Mario arriva ad Albano il 19 settembre del 1966. Nel 2002 gli viene conferita la cittadinanza onoraria e, ora, arriva anche il riconoscimento per la Festa di San Francesco. Dal 1976 al 1985 viene trasferito a Tivoli, dove impara l'arte dei fuochi d'artificio, quei fuochi d'artificio che dal 1986 in poi hanno affascinato migliaia di cittadini durante San Francesco. «I primi li ho sparati al mio ritorno ad Albano in occasione di un matrimonio», confessa Padre Mario. Già i matrimoni, che ormai non possono più essere celebrati all'interno del Convento nonostante la grande richiesta non solo dei cittadini ma di tante persone al di fuori di Albano. Oltre all'arte, Padre Mario ha a cuore la natura, il giardino, dove vivono galline e conigli, e il bosco comunale adiacente al Convento. «Vorrei che gli spazi verdi tornassero a vivere come un tempo afferma e spero che il Comune mi possa aiutare nel raggiungimento di questo obiettivo. Nel giardino del Convento è presento un pino talmente grande che veniva utilizzato come punto di riferimento per l'atterraggio degli aerei a Ciampino. Sarebbe un peccato perdere un patrimonio come questo». (Castellinews)


Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits