NOTIZIE > esteri

Siria: Unicef, preoccupa situazione bimbi in fuga da Raqqa

di Redazione online
Siria: Unicef, preoccupa situazione bimbi in fuga da Raqqa
Credit Foto - Ansa - UNICEF

"Il mondo non può continuare a tacere di fronte alla situazione siriana, che entra nel suo sesto anno di guerra con il brutale acuirsi dei combattimenti ad Aleppo, Homs, Idleb, Deir ez Zor e nella Damasco rurale dove hanno perso la vita tanti bambini": lo afferma Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia, che esprime particolare preoccupazione per "gli oltre 7.000 sfollati in pochi giorni da Raqqa, a seguito delle operazioni militari lanciate contro il cosiddetto Stato Islamico, dove si trovano più di 175.000 bambini esposti ad ogni tipo di rischio".

"I bambini sono le prime vittime del conflitto - spiega Iacomini - mentre infrastrutture civili come ospedali, impianti idrici e scuole continuano a essere colpite indiscriminatamente, con l'assistenza umanitaria ostacolata dalle violenze. Ad Aleppo Est, per fare un esempio, non ci sono più ospedali funzionanti, bombardati deliberatamente come le scuole.

Solo a novembre, 18 bambini sono stati uccisi in attacchi a ospedali e scuole tanto di Aleppo Est quanto di Aleppo Ovest, per un totale di oltre 150 negli ultimi mesi". "Nella città - prosegue - 1,3 milioni di persone sono lasciate senza acqua corrente e con poco o nessun accesso a cibo e medicine. Nel 2016, in Siria ci sono stati almeno 84 attacchi alle scuole, con 69 bambini uccisi: 30 solo nelle ultime 2 settimane d'ottobre.

I numeri di questa guerra fanno impallidire e non dobbiamo smettere di ricordarli. Ci sono 6 milioni di bambini in Siria colpiti dal conflitto su un totale di 13, 5 milioni di civili, 2,8 milioni di bambini sfollati interni cui bisogna aggiungerne altri 2,3 milioni nei paesi vicini. Una catastrofe mondiale che non trova precedenti dal dopoguerra ad oggi e che non dobbiamo dimenticare" conclude il portavoce Unicef. (ANSA)


Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits