NOTIZIE > attualita

Un convento su ruote: i vagoni funzionano come cappelle, celle, confessionale, laboratorio e sale per ricevere le visite

Il treno che cura l’anima e guida all’eternità

di Maria Paola Daud
Un convento su ruote: i vagoni funzionano come cappelle, celle, confessionale, laboratorio e sale per ricevere le visite
Credit Foto - Aleteia

Nel quartiere di Scampia, a Napoli, dal 1976 una comunità di Francescani vive con tutto quello che gli altri scartano – frutta e verdura invendute, cibi in prossimità della scadenza e perfino un treno delle Ferrovie dello Stato. È così: cinque bei vagoni degli anni Quaranta si sono trasformati in un convento, noto come “La stazione dell’anima”.

I vagoni funzionano come cappelle, celle, confessionale, laboratorio e sale per ricevere le visite. Ci sono anche un giardino e un piccolo orto.

Sono 8 i “Frati Minori Rinnovati” che vivono in questo convento in totale povertà e in preghiera, offrendo assistenza a chi ne ha più bisogno. Cercano di imitare nella quotidianità il loro santo fondatore, Francesco d’Assisi, “lodando il Signore per tutto il creato”.

La zona in cui vivono è una delle più pericolose e difficili di Napoli, e per questo escono nelle vie del quartiere e cercano di unirsi alla gente, ascoltando e dando consolazione di fronte alla dura realtà che si vive.

Prestano anche servizio nella parrocchia e visitano carceri e ospedali. Non usano né accettano denaro, solo coperte e cibo che cucinano in una vecchia stufa a legna. Ciò che avanza viene donato ai più bisognosi.

In un’intervista a Famiglia Cristiana, fra’ Carlo ha indicato che “il treno rappresenta il cammino itinerante, ma anche la semplicità e la precarietà”.

“Con questi valori cerchiamo di recuperare la spiritualità e gli insegnamenti di San Francesco. Anche se non ci muoviamo, viaggiamo costantemente, perché nulla è nostro, non possiamo gettare radici in niente”.

Non perdetevi questo curioso convento su ruote! (Aleteia).



Maria Paola Daud

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
vagoni funzionano come cappelle, celle, confessionale, laboratorio e sale per ricevere le visite" />
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits