NOTIZIE > attualita

Spoleto e Scheggino riscoprono la via di San Francesco

A piedi, in bici o a cavallo purché lungo i sentieri del Poverello: sul prato poi concerto di musica medievale. Nel borgo della Valnerina torna anche il mercato

Spoleto e Scheggino riscoprono la via di San Francesco
Credit Foto - Pixabay - missglock

A piedi, a cavallo e in bicicletta lungo un’unica via, quella di Francesco. Sono tre percorsi distinti quelli definiti a Spoleto per Vivi la Via in programma domenica 27 maggio, quando centinaia di persone riscopriranno boschi e luoghi cari a San Francesco, con un evento che propone anche musica: alle 12 infatti a Monteluco, dove arriveranno tutti i partecipanti, è in programma un concerto di musica d’ascolto medievale, mentre nel primo pomeriggio c’è la possibilità di una visita guidata al Convento di San Francesco accompagnati dai frati.

Sabato mattina alle 10 è organizzato un trekking urbano in centro storico per raccontare come, anche a distanza di quasi otto secoli, l’intero territorio sia ancora permeato dalla figura del “poverello” di Assisi. La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria (ufficio turismo 0743 218620).

Tre itinerari per Monteluco Gli itinerari sono adatti a tutti e prevedono 9 chilometri di camminata per chi sceglierà di partecipare a piedi, partendo dalla basilica di San Pietro e passando per la chiesa di San Giuliano. Si percorrerà, quindi, il sentiero ad anello che raggiunge Monteluco lungo il versante Ovest della montagna, mentre per il ritorno a Spoleto si passerà per la cosiddetta “corta”(dislivello circa 500 metri). Il percorso in mountain bike, invece, è di quasi 30 chilometri e partendo da San Pietro e oltrepassato San Giuliano, si prosegue per il Sasso Forato e per Le Aie, raggiungendo così Monteluco: il biclietta il ritorno tocca l’Hotel del Matto, Valcieca e Giro dei Condotti (dislivello è di circa 600 metri).

Per chi invece parteciperà a Vivi la Via, organizzata dal consorzio Francesco’s Ways, in sella al cavallo l’itinerario dallo svincolo Sud di Spoleto si snoda lungo la Strada dei Patricani, fino ai Camini per poi scendere Monteluco, anche in questo caso il ritorno a Spoleto è lungo la cosiddetta “corta” (dislivello 500 metri).

Trekking urbano In centro storico a Spoleto sabato 26 maggio, sempre nell’ambito di Vivi la Via, è in programma un trekking urbano per raccontare come, anche a distanza di quasi otto secoli, l’intero territorio sia ancora permeato dalla figura del “poverello” di Assisi. La partenza è prevista alle 10 da piazza Duomo, dove attraverso la visita alla cattedrale di Santa Maria Assunta ed alla Lettera di San Francesco a Frate Leone, verrà illustrata la presenza francescana a Spoleto fin dai suoi esordi.

Ci si sposterà poi a Piazza Campello con la visita in esterno del complesso di San Simone, mentre la parte finale del trekking insisterà sul giro della rocca per recuperare le memorie del primo insediamento francescano sul Colle Sant’Elia e presentare la sacralità del Monteluco all’inizio del francescanesimo.

Scheggino, pedalata e mercato Due giornate immersi nella natura, tra ambiente, sport, benessere, spiritualità ma anche eccellenze agroalimentari ed artigianali. Anche Scheggino ha aderito a Vivi la Via organizzando una pedalata ecologica che attraverserà i comuni di Scheggino, Ferentillo ed Arrone, fino alla Cascata delle Marmore. L’escursione in bici, aperta a tutti e gratuita, si terrà lungo la Greenway del Nera, che appunto coincide con l’itinerario spirituale.

La lunghezza del percorso è di 50 km (chiunque però potrà in ogni momento ritornare indietro in base alla propria preparazione atletica). Il ritrovo è a Scheggino alle ore 8 di sabato, in piazza Carlo Urbani, dove verrà offerta la colazione ai partecipanti; alle 9,30 la partenza, fino ad Arrone, dove verrà offerta una merenda. Quindi il rientro: a Ferentillo ci sarà un altro punto ristoro. Per informazioni 348.3757192, e.mail passione4bicicletta@gmail.com.

Domenica 27 maggio, invece, torna La Quarta di Scheggino, il mercato delle eccellenze locali, con produttori ed artigiani protagonisti nella splendida cornice del parco di Valcasana. Per tutto il giorno, quindi, sarà possibile immergersi nella natura, godendo delle bellezze architettoniche e paesaggistiche della perla della Valnerina, scoprendo i suoi angoli più nascosti o le attività sportive e storico-culturali che il borgo e le sue frazioni offrono, e visitare la mostra mercato dedicata a prodotti agroalimentari ed artigianali. Informazioni su www.laquartadischeggino.it. (Umbria24.it)



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits