NOTIZIE > attualita

Se San Francesco ti chiede l'amicizia su FB

La webcam accesa 24 ore su 24 sulla tomba del Santo arriva a oltre 18 milioni di accessi, 202 Paesi collegati

Se San Francesco ti chiede l'amicizia su FB

Su Facebook può succedere anche questo: apri la tua pagina e trovi una richiesta di amicizia da parte di San Francesco. Proprio lui, il Santo di Assisi, non un "nickname", uno pseudonimo, cioè, che sottintenda un'altra persona. Ad essere esatti, si tratta di "Francesco Bernardone" (Pietro Bernardone era il padre del Poverello). "Di Assisi", che "vive ad Assisi", come si legge nelle informazioni del profilo Facebook: una pagina gestita dalla Sala stampa del Sacro convento e riferita proprio a San Francesco, che oggi sbarca anche su Instagram.

Il profilo Facebook di Francesco Bernardone era invece stato creato un po' di tempo fa ed "è stato necessario - spiega l'ufficio stampa del Sacro convento d'Assisi, che lo gestisce - per mantenere attiva la pagina ufficiale San Francesco d'Assisi . Una sorta di passaggio tecnico cioè, quello del riferimento a una persona 'fisica', che poi ha avuto un suo seguito significativo". Un successo, quello della figura di San Francesco sui social network, che fa registrare numeri da record.

"È proprio il caso di dirlo: San Francesco non è solo il santo più amato dagli italiani, ma il più amato al mondo. Al primo posto delle nazioni con maggiori connessioni alla cripta troviamo l'Italia, a seguire gli Stati Uniti e la Germania. Chiudono la speciale classifica gli Emirati Arabi, il Bangladesh e il Senegal con un accesso", ha sottolineato Roberto Pacilio, della Sala stampa della Basilica di San Francesco. "È chiaro il desiderio che hanno in tanti di avvicinarsi al Poverello. È imponente la domanda di spiritualità - commentano dalla Sala stampa - che emerge dal cuore di milioni di uomini e donne: sono più di 200 al giorno le preghiere di affidamento inviate e che i frati portano sulla tomba del Santo".

La pagina ufficiale San Francesco d'Assisi , ha, ad oggi, 657.015 mi piace; due dirette al giorno delle messe hanno con una media di 13mila visualizzazioni. Su Twitter la pagina ufficiale San Francesco Assisi (@francescoassisi)  ha 14.300 follower. Il sito web www.sanfrancesco.org  conta 9 milioni di accessi al mese e, al suo interno, la webcam accesa 24 ore su 24 sulla tomba del Santo è arriva a oltre 18 milioni di accessi, con 202 Paesi collegati e quasi 16.000 ore di connessione in tre mesi. E proprio da oggi, come detto, il Santo di Assisi è anche su Instagram: nella pagina ufficiale San Francesco d'Assisi (@sanfrancescoassisi)  c'è la foto della tomba del Santo con la preghiera che lasciò Papa Francesco nel 2013 collegandosi da Città del Vaticano tramite la webcam: "O Francesco d'Assisi, intercedi per la pace dei nostri cuori".

Un nuovo contatto virtuale destinato, come gli altri, ad avere successo, per contribuire a diffondere il messaggio di Francesco attraverso i nuovi mezzi di comunicazione. Perché "i social network - commenta con l'ANSA il direttore della Sala stampa del Sacro convento, padre Enzo Fortunato - ci impegnano a diventare, da una rete di fili, una rete di fratelli". (Isabella Pistolesi - ANSA)



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits