NOTIZIE > attualita

Parolin, spero nuove giornate di pace tipo Assisi

di Redazione online
Parolin, spero nuove giornate di pace tipo Assisi
Credit Foto - Mauro Berti

"Ci auguriamo che altre iniziative prese insieme dai responsabili delle differenti tradizioni religiose mondiali portino nuovi frutti di pace durante l'imminente Anno giubilare della Misericordia". Lo ha detto il segretario di Stato vaticano, card. Pietro Parolin, ricordando le Giornate interreligiose di Assisi volute per la prima volta nel 1986 da papa Wojtyla.

"La prima volta di Assisi fu ventinove anni fa. Due giorni dopo, Giovanni Paolo II, ricevendo in Vaticano i rappresentanti delle religioni non cristiane che vi avevano partecipato, quasi come una consegna, disse loro: 'Continuiamo a vivere lo spirito di Assisi' (29 ottobre 1986), coniando l'espressione che è diventata come un'icona della pace", ha affermato il card. Parolin nel suo intervento a chiusura del convegno internazionale all'Università Gregoriana per i 50 anni della Nostra Aetate, la dichiarazione conciliare sui rapporti della Chiesa con le religioni non cristiane.

"Un analogo incontro di preghiera per la pace ad Assisi - ha aggiunto - fu voluto da lui il 9-10 gennaio 1993, in occasione della crisi dei Balcani, e poi il 24 gennaio 2002 e, infine, venticinque anni dopo, da Benedetto XVI (27 ottobre 2011)". "Ma anche oggi lo spirito di Assisi crea meraviglie di dialogo fraterno - ha concluso il cardinale segretario di Stato -. Lo si è visto stamattina, qui a Roma, nell'incontro interreligioso celebrato in Piazza San Pietro con Papa Francesco". (ANSA)


Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrĂ  mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits