NOTIZIE > attualita

FRATI ASSISI, DOPO APPELLO FELICI PER LIBERAZIONE CRISTINA BIMBA DI TRE ANNI RAPITA DA ISIS

di Roberto Pacilio
FRATI ASSISI, DOPO APPELLO FELICI PER LIBERAZIONE CRISTINA BIMBA DI TRE ANNI RAPITA DA ISIS
Credit Foto - Andrea Cova

Finalmente Cristina è tornata a casa, la bimba rapita a Qaraqosh nel 2014 a soli tre anni dai miliziani dell’Isis e messa in vendita in una moschea. E’ stata ritrovata dopo l'offensiva militare di venerdì scorso e ha potuto riabbracciare i propri genitori. Noi frati di Assisi – ha dichiarato, il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, padre Enzo Fortunato- avevamo lanciato, nel 2015 tramite l’evento di solidarietà ‘Con il cuore, nel nome di Francesco’, l’hashtag #savecristina facendo appello alle istituzioni e agli uomini di buona volontà affinchè la bimba fosse liberata dall’Isis. Avevamo incontrato i suoi genitori in Iraq nel campo profughi di Ankawa ‘La pace’ e pregato per la sua liberazione. La forza della solidarietà è travolgente. Anche quest’anno con il vostro aiuto possiamo fare molto e aiutare le ‘tante Cristina’ che quotidianamente incontriamo sulla nostra strada, basta inviare un sms o chiamare da rete fissa al 45515 per sostenere gli ultimi. Ringraziamo la redazione di Avvenire su come sta seguendo questa vicenda e la situazione drammatica dei cristiani perseguitati nel mondo”.


Roberto Pacilio
Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits