NOTIZIE > attualita

Con il Cuore, l'appello di Francesco Renga. San Francesco è donarsi agli altri

di Roberto Pacilio
Con il Cuore, l'appello di Francesco Renga. San Francesco è donarsi agli altri

Cantare davanti al Sacro Convento è come cantare in qualsiasi altra tappa di un suo tour?
Cantare davanti al Sacro Convento come in ogni luogo sacro e simbolo di spiritualita' dona sempre un'emozione particolare, intensa, fortissima è come se tutte le sensazioni fossero amplificate. In questa cornice il mio lavoro, il mio canto assumono un significato più profondo...si elevano in un coro di preghiera e ringraziamento a qualcuno di più grande di noi.

San Francesco da oltre 800 anni parla al cuore di tutti gli uomini. Cosa potrà dire, oggi, ai cuori di cantanti e di uomini e donne di spettacolo?
Sicuramente la voce di Francesco suggerisce a noi tutti la grande modernità e contemporaneità del suo messaggio e dona al nostro mestiere così frivolo un significato ed un senso più profondo.

Qual è l'aspetto dell'insegnamento del francescanesimo che più la colpisce?
La cosa che mi ha sempre colpito dell' insegnamento di Francesco oltre a come ho già detto la sua straordinaria modernità è che riassume per me il significato più vero del messaggio cristiano, l'umiltà, la povertà, la condivisione, il donarsi agli altri in un momento così difficile per tutti rappresenta ancora una rivoluzione poderosa e dona a tutti noi quella speranza che spesso fatichiamo a ritrovare.

“Con il cuore” è un concerto di solidarietà organizzato dai frati del Sacro Convento che quest’anno aiuterà le missioni francescane nel Kenya e le popolazioni delle Filippini colpite dal tifone Yolanda. Con che spirito lei ha accettato l'invito ad esibirsi in un evento che – oltre all'aspetto artistico – ha l'ambizione di scuotere le coscienze di tutti gli uomini di buona volontà, a partire dalle istituzioni, per aiutare chi soffre e vive nella precarietà?
Lo spirito che mi muove sempre in queste occasioni e' quello di sentirmi parte di qualche cosa di più grande, di poter dare al mio lavoro un significato più elevato, ma niente di paragonabile con la soddisfazione che ne ho in cambio.

Può farci un appello per questa nuova sfida (il numero dell'sms solidale è 45505)?
Spero che questo altro evento dei frati del sacro convento possa scuotere le coscienze di tutti e spingerci ad un piccolo sacrificio per donare un po' di speranza a chi l' ha perduta...donate con un semplice sms al 45505 grazie Francesco


Roberto Pacilio
Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits