NOTIZIE > attualita

InChiostro, il nuovo romanzo di Marco Iuffrida

InChiostro, il nuovo romanzo di Marco Iuffrida

Marco Iuffrida è una delle penne che impreziosiscono la Rivista San Francesco e il sito sanfrancesco.org. Ma non solo. Iuffrida è dottore di ricerca in Storia medievale e specializzato in biblioteconomia alla Biblioteca Apostolica Vaticana. Ora anche autore di “InChiostro”, giallo storico che racconta un evento reale: il rinvenimento di uno dei più antichi manoscritti greci censiti in Calabria e il suo il misterioso contenuto.

Un giovane frate francescano, appassionato bibliofilo, è il protagonista delle vicende narrate da Iuffrida. Una notte del 1584, studiando un trattato sull’elemosina, il De bono eleemosynae, il novizio rinviene due fogli di pergamena che erano stati nascosti nel libro. Si trattava di pagine manoscritte in greco, strappate da un codice originario. Da questo momento in poi, la narrazione inizia ad intrecciare una serie di circostanze che legheranno il manoscritto ritrovato al chiostro del convento cappuccino di Neocastro, dove il frate vive, ma anche ad accadimenti pubblici e privati, alla vita di uomini d’ingegno e di potenti cardinali.

E così la Calabria, l’Occidente e l’Oriente e si uniranno attraverso il segreto contenuto nel manoscritto. “InChiostro”, il cui gioco di parole del titolo consente al lettore di addentrarsi subito nell’atmosfera del libro, ricalca la scia del fortunatissimo romanzo di Umberto Eco, “Il nome della rosa”: sono fatti veri e significativi quelli raccontati nel romanzo di Iuffrida, evidenziando una scoperta scientifica di grande valore culturale per la storia della Calabria. I luoghi in cui si sviluppano le vicende del romanzo celebrano il cinquecentesco paesaggio calabrese della Piana di Santa Eufemia, dove si ergevano l’omonima abbazia benedettina e l’antica città di Neocastro col suo castello, con il convento domenicano dell’Annunziata e quello francescano cappuccino di Santa Maria degli Angeli.

La trama del romanzo ruota attorno alla “diaspora” della cultura greca di Calabria, mentre ogni personaggio si presenta caratterizzato da un’anima intricata e perfettamente radicata nel tipico scenario di un Meridione d’Italia che, tra mutevoli circostanze politiche e continue guerre, terremoti, odio, violenza e fame, condurrà i protagonisti a porsi il quesito ultimo: a cosa serve conoscere la “verità”? “InChiostro” (Rubbettino editore)



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits