NOTIZIE > attualita

Il vescovo Forte: così ferisce i credenti, non difende la Chiesa

Pioggia di critiche dal mondo cattolico per il gesto di Matteo Salvini

Il vescovo Forte: così ferisce i credenti, non difende la Chiesa

Il rosario usato a fini elettorali non rispetta la serietà della fede e ferisce i credenti. La preghiera non può essere usata a fini strumentali. Mi auguro che il ministro Salvini lo comprenda». Anche l’arcivescovo-teologo Bruno Forte, chiamato da papa Francesco a segretario speciale degli ultimi sinodi, censura il gesto del vicepremier.

Perché? Non crede alla sua spiegazione di voler difendere i valori cristiani?

«Un conto è la fede, che si difende da se stessa e certo non ha bisogno di Salvini per essere difesa. Altro è usare un simbolo sacro a favore della propia parte politica».

Non è già stato fatto, ad esempio dalla Democrazia cristiana?

«Una cosa è ispirarsi alla dottrina sociale della Chiesa, com’era per i movimenti democristiani e popolari, altro è strumentalizzare il simbolo religioso. Soprattutto in quel contesto in cui sulla questione dell’accoglienza si è criticato il Papa, successore di Pietro, voce vera e credibile del Vangelo, evidenziando così un contrasto sfacciato tra ciò che si professava a parole e ciò che di fatto si faceva».

Glielo rimprovera anche nella gestione dei migranti?

«I migranti sono persone umane in situazione di bisogno, spesso in fuga da violenze e miseria. Hanno diritto a rispetto, accoglienza e integrazione che l’Europa dovrebbe garantire. Ma come si fa a chiedere solidarietà all’Ue su questo tema e allearsi con forze sovraniste, chiuse a ogni accoglienza? In gioco c’è il rispetto dei diritti umani di cui la nostra Costituzione è un manifesto irrinunciabile. In 70 anni non era mai successo che l’Onu ci contestasse la violazione dei diritti umani come è accaduto per il Decreto sicurezza bis. Mi auguro che l’intero Governo faccia tesoro delle indicazioni delle Nazioni Unite e maturi una linea di accoglienza vasta e affidabile sul modello dei corridoi umanitari».

Virginia Piccolillo - Corriere della Sera



Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
ACCONSENTO NON ACCONSENTO
al trattamento dei miei Dati personali per le finalità riportate nell'informativa, al fine esclusivo di contattare l'utente per sole ragioni di servizio, legate all'evasione delle sue richieste (pubblicazione commenti)
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits