NOTIZIE > attualita

Festival Francescano, il programma

di Redazione online

Com'è nella tradizione del Festival, si parte da una riflessione teologica per poi ampliare all'attualizzazione degli spunti offerti dal tema. Per quanto riguarda il primo corpus di conferenze, a suor Elena Bosetti, biblista e volto noto del programma Rai “A Sua immagine”, andrà il compito di annunciare la gioia del Vangelo, sabato 27 alle 11.30. Sempre il sabato, nel  primo pomeriggio, c'è grande attesa per l'arrivo di mons. Luis Antonio Tagle, Cardinale Arcivescovo metropolita di Manila, con un discorso sulle Beatitudini nelle periferie del mondo.  Chiude il programma scientifico, domenica 28 alle 17, la tavola rotonda su Cantico e Qoelet alla quale parteciperanno il noto filosofo Salvatore Natoli e Giuseppe Laras, Presidente dell'Assemblea Rabbinica Italiana.


Anche con gli strumenti forniti dalla psicologia e dalla psicoterapia, il Festival cerca di rispondere “all'urgenza di felicità” che pare contraddistinguere l'uomo contemporaneo. Ecco allora la presenza, venerdì 26, di Alberto Dionigi (ore 11), psicologo che ha approfondito l'effetto dell'umorismo sulla salute; di Andrea Magnolini (ore 16), pedagogista e sostenitore di  un'educazione lenta e non violenta; di fra Mauro Ruzzolini (ore 16.30), formatore che vive secondo la regola francescana degli eremi. La giornata del sabato inizia con un laboratorio sulle emozioni a cura dello psicologo Alessandro Zanchettin (ore 10) e prosegue con la tavola rotonda dal titolo “Sciogliere il dolore” alla quale parteciparanno William Raffaeli,  medico esperto in terapia del dolore e fra Giovanni Salonia, fondatore dell’Istituto di Gestalt Human Communication Center (ore 15).


Tuttavia non manca l'approccio interdisciplinare, con il noto poeta Davide Rondoni (il 26 alle 9.30), il critico d'arte e membro del Consiglio Superiore per i Beni culturali e Paesaggistici Beatrice Buscaroli (il 26 alle 10.30), l'economista e Presidente del Comitato etico di Banca Popolare Etica Leonardo Becchetti (il 27 alle 11.30). L'interdisciplinarietà è data anche da una novità del programma 2014 del Festival: uno spazio interamente dedicato agli incontri con gli autori. Tra questi, fra Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi presenterà il suo ultimo libro dal titolo “Vado da Francesco”.


Tra gli spettacoli, spazio alla riflessione con l'adattamento teatrale (a cura di Marina Corradi) dei diari e delle lettere di Etty Hillesum, giovane ebrea deportata ad Auschwitz, vero e proprio simbolo di speranza (il 27 alle 17). Non mancano toni più leggeri, il venerdì con una cena francescana nell'antico Borgo di san Giuliano; il sabato con un'intera serata dedicata agli artisti di strada e con un divertentissimo programma dedicato ai più piccoli.




Redazione online

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits