NOTIZIE > attualita

COME PACIFICARE SE STESSI, SULLE ORME DI FRANCESCO

Dobbiamo superare pregiudizi, stereotipi e fobie

di Edoardo Scognamiglio
COME PACIFICARE SE STESSI, SULLE ORME DI FRANCESCO

I fatti incresciosi legati al terrorismo internazionale ci dicono che abbiamo bisogno di educare le nuove generazioni al dialogo, all’incontro, al rispetto delle diversità, alla libertà religiosa, rispettando i diritti di tutti, soprattutto delle minoranze etniche e religiose. Dobbiamo superare pregiudizi e stereotipi, fobie e ingenui irenismi: l’umanità vive dei profondi conflitti che appaiono irrisolvibili senza l’impegno di ogni persona alla pace, alla giustizia, al rispetto delle differenze.

Anche innanzi al desiderio di Gesù – che porta dentro di sé il sogno del Padre, ossia vedere gli uomini e le donne di ogni tempo e luogo fratelli e sorelle tra di loro –, san Francesco diventa un modello di unità, uno strumento di pace, un testimone e un profeta del dialogo e della comunione. Egli, infatti, aveva compreso che solo pacificando i cuori, le menti e le anime, ossia se stessi, sarebbe stato possibile vivere in questo mondo con gioia e restando in comunione con gli altri e in armonia con tutte le creature del Cielo e della Terra. Francesco, il Poverello, è testimone verace di chi, trovando pace in se stesso – riconciliandosi con il proprio “io” – riesce a scoprire la presenza degli altri (fratelli e sorelle) come dono ricevuto per sé direttamente dall’Onnipotente e Bon Signore.

L’unità è il segno di un cammino lunghissimo che l’umanità – e non solo le Chiese e le comunità cristiane – deve ancora compiere nel vissuto quotidiano, attraverso gesti semplici ma preziosi di accoglienza, di perdono, di confronto, di carità, di solidarietà, di comunicazione fraterna e serena. L’unità tra i cristiani, poi, deve diventare uno stile di vita, ossia una tensione profonda – più di un sentimento – che plasma e anima il lavoro quotidiano di noi tutti per il Vangelo, per la missione, per la pace.


Edoardo Scognamiglio
Teologo

Commenti dei lettori



NON CI SONO COMMENTI PER QUESTO ARTICOLO

Lascia tu il primo commento

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits