NOTIZIE > attualita

Intervista ad Adriano Celentano: “Mi emoziono quando Pa' Francesco parla di Gesù”

di Redazione online
Intervista ad Adriano Celentano:  “Mi emoziono quando Pa' Francesco parla di Gesù”

CELENTANO, MI EMOZIONO QUANDO PA' FRANCESCO PARLA DI GESU' INTERVISTA DELL'ARTISTA A RIVISTA FRATI ASSISI

''Quando sento il Papa parlare di Gesù mi emoziono. Avverto due sensazioni fra di loro contrastanti: da una parte la gioia insaziabile di ascoltare qualunque cosa delle meravigliose gesta di Gesù, dall'altra una sorta di nostalgico dolore quasi come se Gesù l'avessero crocifisso ieri sera e io non avessi fatto in tempo ad incontrarlo prima''. A confessarlo è Adriano Celentano in una lunga intervista alla rivista dei frati di Assisi "San Francesco Patrono d'Italia" - che sarà pubblicata nel numero di febbraio - nella quale risponde a domande sulla politica italiana, sulla crisi economica, sulla fede e sulla vita della Chiesa. Nell'intervista rilasciata al direttore della rivista, padre Enzo Fortunato - anticipata sul sito sanfrancesco.org - Celentano definisce Bergoglio ''il Papa della svolta. La cosa che più di tutto apprezzo di Pa' Francesco (lo chiama così, ndr) è la forte concentrazione sulla figura di Gesù. È questa la vera svolta epocale che il mondo aspettava''. L'artista sottolinea che "i fedeli sono attratti da questo Papa, e le chiese si riempiono da quando c'è lui".

CELENTANO, BENE ACCORDO DI RENZI CON BERLUSCONI 'GRILLO E RENZI SONO IL NUOVO DELLA POLITICA ITALIANA'

''Per capire davvero se un accordo è valido o no bisogna metterlo in pratica, mentre sono fermamente convinto che Renzi abbia fatto bene a fare l'accordo con Berlusconi''. Risponde così Adriano Celentano alla domanda su come giudica un accordo tra destra e sinistra ''per riformare la Costituzione, anche con una nuova legge elettorale'', rivoltagli dal direttore della rivista San Francesco, Padre Enzo Fortunato. Nell'intervista al mensile edito dal Sacro convento di Assisi - che la pubblicherà nel numero di febbraio e anticipata sul sito sanfrancesco.org - Celentano osserva che Renzi, ''prima di rivolgersi a Berlusconi aveva implorato Grillo. Che per la seconda volta (la prima con Bersani) si è rifiutato di fare l'infiltrato che come Robin Hood poteva rubare ai ricchi per dare ai poveri. Per cui Renzi, non avendo altra scelta, si è accordato con chi, pur avendo una condanna, è tra i primi posti in classifica con ben 8 milioni di voti. Perciò mi fanno ridere gli ipocriti quando dicono che non doveva parlare con Berlusconi. Infatti Renzi non ha parlato con Berlusconi. Ha parlato con 8 milioni di italiani che casualmente assomigliano a Berlusconi''. Celentano, rispondendo ad un'altra domanda, afferma che ''Grillo e Renzi sono il nuovo della politica italiana. Io li vedrei bene insieme''. L'artista si dice ''soddisfatto'' di come stiano lavorando i grillini, ''anche se non sempre condivido certi loro comportamenti. Il fatto che lavorino per il bene del Paese e questo lo si vede, non significa che certi toni non risultino poi controproducenti e diventino un boomerang contro i loro stessi buoni principi".

CELENTANO, RIDUZIONE COSTO LAVORO E CURA DELLA BELLEZZA

Caccia all'evasione fiscale, riduzione del costo del lavoro e attenzione alla ''bellezza'' del Paese. Sono le tre voci sulle quali il governo, secondo Adriano Celentano, ''dovrebbe concentrarsi'' per affrontare la crisi economica. In un'intervista al mensile del Sacro convento di Assisi ''San Francesco Patrono d'Italia'' - anticipata sul sito sanfrancesco.org - l'artista parla in particolare di un abbattimento ''consistente'' del costo del lavoro ''che non dovrebbe essere inferiore al 60%. Sarebbe un dolce respiro per i lavoratori che avrebbero finalmente la possibilità di entrare in un negozio e comprarsi qualcosa, mentre le imprese sarebbero senz'altro più invogliate a investire e quindi assumere personale. Ma forse il governo ha pensato troppo all'Imu e si è distratto da ciò di cui veramente valeva la pena occuparsi''. La terza voce importante, per Celentano, è ''non sottovalutare la bellezza, per non tornare nuovamente sull'orlo del baratro. Non sembra, ma tutto dipende da lei. Il motivo per cui siamo ridotti come purtroppo siamo ridotti è perché la bellezza è stata violentemente bandita dalla cementificazione selvaggia''.


Redazione online

Commenti dei lettori

28-01-2014 18:31:39
Anna Maria
Grande Celentano
28-01-2014 18:35:14
Gio77
Abbiamo bisogno della tua musica e delle tue parole....grazie fratello Adriano
28-01-2014 18:38:15
Valentino da pg
Finalmente ritorna il molleggiato
28-01-2014 18:45:20
Sabina da milano
La tua testimonianza vale più di mille omelie....
28-01-2014 18:49:22
nek50
io il molleggiato ce lo vedo bene in convento....cmq grazie per questa bella intervista condivido molto la sua esperienza di fede....anche per me l 'accordo tra renzi e berlusconi andava fatto
28-01-2014 18:51:19
nicola padovan
bravi i fratacchioni e bravo celentano...era da molto che non ti si sentiva
28-01-2014 18:54:07
Mimmo da Roma
caro Celentano mi è piaciuta molto l'espressione due poli che si attraggono e anch'io valuto questo papa come l uomo della svolta....per la questione politica sono convinto che l accordo non reggerà.... vedremo...
28-01-2014 18:55:54
Gianfranco - Rho
E' l emozione che manca a questo mondo super veloce e super tecnologizzato
28-01-2014 18:57:26
Marianna
www celentano
28-01-2014 18:59:44
mi ritrovo pienamente nelle tue parole.... tranne che Grillo sia il nuovo....E' solo protesta e nient'altro
28-01-2014 19:01:48
matteo forti
abbiamo bisogno di persone che oltre a parlarci delle loro opere ci parlino della loro fede...spero che questa intervista venga letta da molti...
28-01-2014 20:00:52
francesco
NON SONO D'ACCORDO CON ADRIANO ,ANDARE A FARE L'ACCORDO CON UN PERSONAGGIO COME IL BERLUSCO,SIGNIFICA METTERSI CON IL PEGGIO DELL'ITALIA, 8 MILIONI DI VOTI SONO VOTI DEGLI ITALIANI DEL MALE AFFARE,QUELLI CHE I POVERI NON ESISTONO ECC. ECC. CARO CELENTANO , GESU' HA OPERATO,COMICIAMO A FARLO ANCHE NOI
30-01-2014 08:13:36
Massimo78
caro direttore complimenti per l'intervista, la parte più bella è quella legata alla fede....ancora bravi
30-01-2014 12:29:59
ILARIO MAIOLO
Se parlare di Gesù ti emoziona, caro Adriano, mi farebbe piacere recitare il Santo Rosario alla Vergine Maria e leggere passi della Sacra Bibbia insieme. Leggiamo insieme la Bibbia. Per questo, se vuoi, ti invito a casa mia una sera ...per incontrare Gesù insieme. Anche oggi si può incontrare Gesù, come allora, per le Vie della Galilea e non riconoscerlo. Gesù è tra noi. Non riusciamo a riconoscerlo perchè siamo presi dai nostri interessi, dai nostri idoli, dalla rai... Desidero offrirti una serata dedicata a Gesù nella Preghiera e nella Lettura della Parola di Dio. Quando si parla con il cuore del nostro Signore ci si emoziona, si prova gioia, si provano sentimenti unici. Si sente l'amore di Dio che infiamma i nostri cuori e il nostro spirito è così leggero che ci sembra di volare come un pettirosso. Quando si parla di Gesù si apre il cuore tutto il resto si abbandona. Se noi apriamo il cuore Gesù è dinanzi a noi, lo vediamo, lo possiamo toccare con mano e sentire il suo Dolce Profumo di vita e di Amore. Caro Adriano, ti aspetto. Gesù ti aspetta! Fraternamente pace e bene
18-02-2014 09:02:37
Rosa Dalmiglio
condivido con Adriano le emozioni che la parola del Papa Francesco trasmette in modo semplice, in particolare su "Gesù" e la sua misericordia. La prima volta che arrivai in Cina, appresi che Papa Giovanni Paolo II, prima di morire voleva visitare la Cina, la stampa cinese mi chiese di collaborare, inoltre il Capo corrispondente dell'Agenzia di Stampa XINHUA (non credente) mi disse che Gesù era stato il primo comunista. Cominciò così una collaborazione nel sociale che continua ed oggi osservo che la Cina affronta la globalizzazione (vedi recente vertice ) Russia-Cina-Brasile e India il più importante problema mondiale, creare una vera banca mondiale per i poveri, da sottolineare che Bill Gates in questa occasione offre un suo progetto e i soldi

Lascia il tuo commento

Nome (richiesto):
Email (richiesta, non verrà mostrata ai visitatori):
Il tuo commento(Max. 300 caratteri):
Organo ufficiale di Stampa della Basilica di San Francesco d'Assisi
Custodia Generale Sacro Convento
© 2014 - tutti i diritti riservati
Contatti | Credits